Impianti sicurezza

Click Intelligence Solution

Impianti di sicurezza, videosorveglianza, controllo accessi, allarmi e sistemi antincendio

Videosorveglianza

Impianti di sicurezza

Le telecamere IP sono totalmente digitali, in grado di collegarsi direttamente ad una rete informatica tramite porta LAN. Queste telecamere non generano un segnale analogico di tipo televisivo  bensì uno streaming video digitale già pronto per essere gestito attraverso computer. La gestione e la registrazione delle telecamere si opera da PC con il software in dotazione o con videoregistratori di rete NVR.

Videosorveglianza

Videosorveglianza

Telecamere IP

Videosorveglianza

Con le telecamere IP è possibile realizzare un impianto di televisione a circuito chiuso senza alcun componente analogico tradizionale (cavi coassiali, BNC, videoregistratori). Le telecamere si collegano direttamente a una rete LAN,  realizzata appositamente o addirittura già esistente (se cablata ad opera d’arte).

TVCC su rete LAN

Videosorveglianza

Ogni PC collegato alla rete può visualizzare le immagini e fungere da monitor. Un PC o SEVER munito di apposito software di gestione è in grado di videoregistrare le immagini provenienti dalle telecamere, soluzione adottata per le installazioni di livello complesso, con più di 20 telecamere ad alta risoluzione.

Videosorveglianza per le

Piccole e Medie Imprese

Alimentazione delle telecamere

Videosorveglianza

Le telecamere IP si possono alimentare a 12VDC. Supportano anche la tecnologia POE che permette, utilizzando switch di rete compatibili o appositi iniettori, di alimentare le telecamere direttamente tramite il cavo LAN senza alcuna alimentazione esterna.

Risoluzione MEGAPIXEL

Videosorveglianza

Le telecamere IP forniscono risoluzione digitale (megapixel). I modelli più economici hanno risoluzione HD 720P (1280×720 pixel), altri modelli raggiungono risoluzioni superiori da 2/3/4/5/6/8/12 Megapixel. Ad oggi i formati 3/5 Megapixel rappresentano la soluzione con il miglior rapporto qualità/prezzo, essendo in grado ad una distanza di 10 mt di riconoscere nitidamente un soggetto in movimento e cogliere le targhe dei mezzi in transito.

Connessione filare e Wi-Fi

Videosorveglianza

Se la rete viene equipaggiata con degli ACCESS POINT Wi-Fi (detti comunemente ponti radio) è possibile collegare le telecamere alla rete senza alcun cavo ad eccezzione dell’alimentazione. Basta utilizzare un trasmettitore Wi-Fi accanto alla telecamera. Alcuni modelli, solo per interno, includono un trasmettitore incorporato.

Perchè scegliere

Videosorveglianza IP

Lunghe distanze

Posso coprire lunghe distanze, sia con cavo, che con fibra, che con ponte radio e posso arrivare dovunque.

Sensore termico

Ho tecnologie estremamente potenti, analisi video, Heat Map, sensore termico e molto altro direttamente a bordo.

Nessun limite

NESSUN LIMITE di risoluzione (disponiamo di telecamere fino a 50 Megapixel).

Registrazione in camera

Posso effettuare la registrazione all’interno della Camera con memorie esterne e interne

Analisi immagini

Posso analizzare le immagini e rilevando le infrazioni invio autonomamente gli allarmi direttamente dalla telecamera.

Wireless e Radio

Ho possibilità di averle con tecnologia Wireless e Radio

Sistema IoT

Integro sistemi di analisi video con allarme direttamente dalla telecamera (IoT) il quale mi permette di avere un sistema autonomo e non controllato da registratore.

NVR e

Software di registrazione

TVCC su IP

Videosorveglianza

L’utilizzo degli NVR è diventato in tempi recenti molto comune in quanto questi dispositivi semplificano di molto la messa in opera di un sistema TVCC su IP rendendo tutta la configurazione assai simile a quella di un sistema analogico. Nella videosorveglianza su IP la videoregistrazione si effettua in rete, di regola, tramite software di gestione o con un videoregistratore NVR.

Aggiornamenti automatici

Videosorveglianza

Ulteriore vantaggio è rappresentato dalla facilità di utilizzo da parte dei Clienti, che hanno la possibilità di interagire con un software in italiano in grado di effettuare in autonomia gli aggiornamenti sviluppati dal costruttore, senza la necessità di supporto tecnico dell’installatore.

Per la videosorveglianza

Quale risoluzione scegliere?

Questa è la domanda che affrontiamo più spesso con i Clienti, sia essi privati, aziende o pubblica amministrazione, a cui spesso non è facile rispondere senza un sopralluogo nel luogo d’installazione. Vogliamo però offrire alcuni spunti che possono far comprendere quali elementi considerare nella scelta della tecnologia e della risoluzione adottare.

Illuminazione

Valutare la qualità dell’illuminazione presente, diurna e notturna, così da verificare che tipo di IR (illuminatori infrarossi) adattare alla telecamera.

Distanza

Stimare la distanza tra il punto d’installazione della telecamera ed il punto che si intende riprendere, così da poter paragonare la griglia sotto riportata e capire la qualità dell’immagine risultante.

Valutazione rischi

Valutare il potenziale rischio di danneggiamento delle telecamere da possibili malintenzionati, così da prevedere un’altezza opportuna delle telecamere dal suolo.

Software e

Gestione remota

Accesso con browser

Videosorveglianza

La visione delle telecamere è possibile semplicemente con i comuni browser per Windows come Internet Explorer, senza installare nessun lettore o software specifico, grazie alla funzionalità dei registratori digitali, che consentono di visualizzare le immagini “da remoto” su pc, tablet e smartphone.

Protocollo ONVIF

Videosorveglianza

Tutte le telecamere IP e gli NVR forniti dalla CIS comunicano utilizzando il protocollo ONVIF. Grazie a questo protocollo una telecamera IP può essere integrata in qualsiasi software di registrazione IP o NVR di qualsiasi costruttore compatibile con questo standard. Allo stesso modo con un NVR è possibile gestire telecamere IP di altra marca se compatibili ONVIF.

Soluzioni con

Telecamere analogiche

Telecamere analogiche

Videosorveglianza

Le telecamere analogiche rappresentano la tecnologia di più largo consumo nel mercato internazionale, poiché il costo è nettamente inferiori alla tecnologia IP. Le telecamere analogiche producono un segnale video analogico che può essere riprodotto da un televisore o da un videoregistratore, offre una tecnica d’installazione molto semplice, alla portata anche dei non esperti ai lavori.

Confronto col digitale

Videosorveglianza

La rete offre numerosi tutorial sull’installazione di questi componenti, ma la qualità è molto differente da quella IP megapixel. Negli ultimi anni abbiamo constatato un miglioramento delle risoluzioni, che oggi hanno raggiunto il Full HD (1080p) ed il 4K, anche se non paragonabili in termini di funzionalità all’IP.

Cavo coassiale per

TVCC

Cavo coassiale

La telecamera analogica ha necessità di un cavo coassiale per il trasferimento dell’immagine, che spesso viene abbinata, nello stesso cavo, all’alimentazione (coassiale + 2 x 0,50).

Un solo cavo

Questo cablaggio consente di raggiungere la telecamera, dal registratore digitale, posando un solo cavo che integra segnale ed alimentazione, con il vantaggio di non dover reperire ulteriori punti di corrente nei pressi della telecamera.

Nessun errore

Spesso gli installatori utilizzano il cavo di rete come cablaggio, ma è un errore tecnico, in quanto la sezione in rame dei cavi di rete è nettamente inferiore alla fibra in rame del cavo coassiale, con ovvio decadimento della qualità.

Telecamere digitali ad

Alta risoluzione

Risoluzione FullHD – 4K

Videosorveglianza

Tralasciando la più datata tecnologia, oggi il mercato offre qualità importanti con la tecnologia HD-CVI della DAHUA e HD-TVI della HIKVISION. Questi produttori hanno rivoluzionato il mercato della tecnologia analogica tradizionale, passando dalla risoluzione PAL 720×576 a 1980×1024, la cosiddetta FULL-HD e 4K.

Tipologie sensori

Videosorveglianza

Quando sentiamo parlare di Analogiche da 1000TVL o più IN REALTA’ parliamo di Sensori, che a volte sono gli stessi utilizzati sulle telecamere ad alta risoluzione, ma applicati a tecnologie Analogiche; per fare un paragone è come se montassi gomme estremamente performanti su una macchina con prestazioni basse, LE PRESTAZIONI RIMARRANNO BASSE, anche se avrò una tenuta di strada maggiore.

Specifiche per

Registrazione e alimentazione

DVR sistema di registrazione

Videosorveglianza

Nei sistemi analogici la registrazione viene effettuata tramite DVR (digital video recorder), che possono avere da 4 quattro a 8/16/32/64 ingressi, che sono definite porte di connessione tra la telecamera e il registratore. La configurazione del dispositivo è molto semplice, ormai, sia per l’effettivo cablaggio dei componenti che per la visione da remoto, che avviene tramite procedure semplificate.

Alimentazione della telecamera

Videosorveglianza

La telecamera analogica è alimentata a 12V; sono varie le tecniche d’installazione per alimentare le telecamere analogiche, la CIS installa alimentatori separati per ogni telecamera, anziché un unico alimentatore per il gruppo di telecamere, poiché in caso di guasto risulta difficile immaginare l’inefficienza di più alimentatori; nel caso di un alimentatore singolo, tutte le telecamere sarebbero inevitabilmente disattivate.

0